Investimenti Pubblicitari 2018 : occasione da non perdere

Parliamo del Bonus Pubblicità 2018: si tratta di un bonus fiscale introdotto dal decreto legge 50/2017 , articolo 52-bis , “investimenti pubblicitari incrementali su quotidiani e periodici nonché sulle emittenti televisive e radiofoniche locali, analogiche o digitali”. Aggiornata a decreto 148/2017. Per una presentazione completa delle condizioni fiscali rimandiamo a questo pdf informativo .

In pratica grazie al bonus i professionisti, lavoratori autonomi e le imprese di qualsiasi natura giuridica, potranno beneficiare di un credito d’imposta dal 75% al 90% massimo, qualora effettuino investimenti pubblicitari su magazine online, tv, giornali e radio. Potranno utilizzare tale credito in compensazione con la dichiarazione dei redditi.

Uno dei più importanti requisiti richiesti per beneficiare del bonus pubblicità 2018 è quindi quello di effettuare investimenti in campagne pubblicitarie in misura maggiore almeno dell’1% rispetto all’anno precedente, per cui se nel 2017 si è investito 10.000 euro, per beneficiare del bonus occorre che nel 2018 venga speso almeno l’1% in più rispetto ai 10.000 dell’anno prima, per cui almeno 10.100 euro.

Nel caso in cui poi, l’investimento pubblicitario 2018 sia da parte di micro imprese (meno di 10 dipendenti e un fatturato annuo inferiore ai 2 milioni di euro), piccole e medie imprese e start up innovative, il credito d’imposta è aumentato al 90% rispetto al 75% previsto per le altre categorie.

Esempio

  1. La mia azienda ha speso nel 2017 : 500 euro in totale in pubblicità generica.
  2. Ne vuol spendere 5000 nel 2018
  3. La mia azienda è una microimpresa (meno di 10 dipendenti e 2 mln di euro)

Dunque il mio credito d’imposta sarà :

  1. 5000-500 =4500
  2. 4500* 90% = 4050

Totale Credito : 4.050 euro

Il Bonus e PMA

PMA ha deciso di appoggiare l’iniziativa e proporre di adoperare il bonus ai suoi partner. Perchè no? Dopotutto sono soldi che vengono scalati dalle tasse, è un po’ come non spendere nulla. Ricordatevi che per evitare problemi dovrete far fronte ai seguenti requisiti:

  1. Aver effettuato un investimento pubblicitario durante il 2017, di qualsiasi importo e presso qualsiasi società.
  2. Effettuare la spesa pubblicitaria del 2018 presso una radio, una tv o un magazine accreditati. Ovvero con un capo redattore, iscritti all’ordine, etc.

Noi di PMA vi seguiremo e forniremo supporto amministrativo per poter portare a termine l’operazione senza intoppi. Rivolgetevi al consulente di riferimento per ulteriori informazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.